Come trasformare TV in Smart TV

Nonostante i prezzi delle Smart TV si siano abbassati di molto, non è detto che sia effettivamente conveniente buttare la vecchia TV e comprarne una nuova, soprattutto se questa è ancora performante. Infatti sono presenti diverse soluzioni per rendere la TV una Smart TV, ad esempio se si vuole guardare Netflix su una TV non Smart.

da TV a Smart TV

La prima cosa da puntualizzare che simili dispositivi non sono ovviamente costosi quanto una Smart TV, tuttavia è bene non muoversi tra articoli troppo economici in quanto spesso presentano problemi di connessione, surriscaldamento, freeze e quindi durata limitata. Inoltre, non garantiscono sempre una totale compatibilità con i vari servizi streaming. Detto questo, andiamo a vedere quali opzioni ci sono per trasformare un vecchio televisore privo di connessione internet in una performante Smart Tv.

Quali sono i dispositivi capaci di rendere una TV Smart?

Amazon stesso mette a disposizione, a un prezzo irrisorio, dispositivi di pregevole fattura per trasformare la tv in smart tv: Amazon Fire Stick e Fire TV Cube. Collegando Il Fire Stick ad una presa HDMI della TV si viene gettati immediatamente nel mondo dello streaming senza dover configurare nulla. Inoltre, grazie al design compatto, è consigliato inserire Fire TV Stick in una presa posteriore e nasconderla dietro la TV. Puoi anche spostarla da una TV all’altra in casa o fuori, per portare i tuoi contenuti preferiti sempre con te.

La differenza sostanziale tra le 3 versioni è la qualità video: Fire Stick classica riproduce i contenuti in full HD, la Fire Stick 4k porta la risoluzione a 4096×2160 mentre la versione Fire Stick Lite presentata nel 2020 si differenzia dal telecomando vocale Alexa senza comandi per la TV. Infine Amazon propone il Fire TV Cube che combina le funzionalità del Fire Stick con quelle dell’hub di Alexa (ad esempio di un echo dot).

Un altro dispositivo molto utile e comodo è quello offerto da Android: Tv Box Android è una scatoletta nera (o chiavetta USB di dimensioni ridotte) che si connette direttamente al televisore ed è possibile comandarla tramite telecomando. Consente di collegare supporti USB, dispone di alloggio per schede microSD e, a differenza di Chromecast, lo si può collegare a internet sia con connessione wireless, quindi WiFi, sia tramite cavo Ethernet. Inoltre, supporta anche questo contenuti sia in Full HD che 4K (se lo schermo supporta questi formati).

Oltre a questi già elencati, diversi marchi hanno creato chiavette USB da collegare direttamente tramite attacco HDMI al televisore. NOW TV Smart Stick, che una volta inserito mette a disposizione dell’utente l’intero catalogo offerto da questo servizio in streaming, più le applicazioni più comuni come YouTube, Netflix etc.

NOW TV Smart Stick con il primo mese di Sport incluso | Chiavetta streaming | TV
  • Con NOW TV Smart Stick la tua TV diventa Smart con un’interfaccia semplice e intuitiva
  • Collegala alla porta HDMI della TV e al Wi-Fi per guardare lo spettacolo del Calcio e dello Sport live sulla tua tv

Passando invece ai marchi brandizzati delle grandi aziende, troviamo Tim Box, con l’app TimVision preinstallata e la possibilità di scaricare altre piattaforme streaming. Purtroppo il prodotto non viene venduto da rivenditori terzi. Per i prodotti Apple, la casa della mela ha ovviamente fornito supporti ad hoc, ovvero Apple Tv, un piccolo scatolino nero con telecomando integrato molto simile al TvBox Android. Naturalmente, i prezzi lievitano ma si tratta di un supporto compatibile al 100% con ogni applicazione di streaming. Apple TV è disponibile in due versioni, Full HD 32GB oppure 4K 64GB.

Altra soluzione per trasformare tv in smart tv che mi sento di consigliare è sicuramente Chromecast. Si collega al televisore tramite cavo HDMI e si alimenta tramite USB, collegabile al televisore o ad un caricatore esterno. Viene gestito tramite lo smartphone e consente di trasmettere la scheda interessata direttamente al dispositivo collegato alla nostra TV. Attenzione però, naturalmente è necessario disporre di una connessione a internet di tipo wireless poiché solo i supporti collegati alla stessa rete possono comunicare tra loro.

Non resta poi che affidarsi, qualora tutte le precedenti soluzioni non facessero al caso vostro, ai Decoder DTT/SAT Smart. I prezzi sono decisamente più alti ma offrono tantissime soluzioni. Oltre al garantire l’accesso a tutti i canali di streaming e alle app interattive in qualità HD, offre la possibilità di registrare, inserire supporti esterni e tanto altro a seconda del modello a cui ci si vuole affidare.

Infine, sistema più semplice e a costo zero se non si ha voglia di acquistare nulla di tutto ciò, basta semplicemente collegare il proprio PC tramite cavo HDMI e utilizzare lo schermo come proiettore. Naturalmente, tutte le app interattive o altro non appariranno poiché l’unica cosa che si andrà a vedere sullo schermo sarà un duplicato esatto e in tempo reale della schermata del computer.

Le soluzione per passare da TV a Smart TV sono davvero molte e a prezzi ragionevoli; spero che con questo articolo sia riuscita a fornirti le indicazioni base per ottenere i risultati che vuoi dalla tua TV non ancora “Smart” e come orientarti nel tuo acquisto.