Come pulire schermo tv

Lo schermo di un televisore (indipendentemente dalla tipologia e dimensione di quest’ultimo) è sicuramente la sua area più delicata e, pertanto, dev’essere pulito in maniera accurata ed estremamente professionale al fine di evitare spiacevoli imprevisti. A tale scopo, all’interno di questa mini-guida, cercheremo di sintetizzare le regole essenziali per una corretta opera di rimozione dello sporco e della polvere dal display così da poter godere appieno delle sue proprietà in termini di limpidezza, luminosità e qualità delle immagini.

screen cleaner

Cosa serve (e cosa è preferibile evitare)

Per la pulizia professionale dello schermo di un qualsiasi televisore HD (ormai comunissimi sul mercato) è necessario dotarsi dei seguenti semplici strumenti: due panni morbidi, preferibilmente in microfibra, alcool, acqua distillata e un misurino. Le salviette di carta sono sconsigliate in quanto lasciano, spesso, dei piccoli detriti che potrebbero rovinare lo schermo. Inoltre, è caldamente suggerito di non impiegare i seguenti prodotti (spesso erroneamente associati ad una corretta rimozione dello sporco dalle televisioni): alcool etilico, acido etilico, acetone, ammoniaca, toluene. Bisognerebbe evitare anche i detergenti per vetri in quanto contenenti, molto spesso, ammoniaca e, conseguentemente, capaci di danneggiare lo schermo. Tra i panni, vi consigliamo senza dubbio un modello tra questi, spesso venduti insieme ad uno screen cleaner che semplifica di molto il lavoro:

Come effettuare la pulizia dello schermo

Prima di procedere con la pulizia vera e propria è necessario, innanzitutto, spegnere la tv. Poi si puliscono i bordi esterni tenendo bene a mente di sciacquare accuratamente il panno una volta terminata tale operazione. Quindi, si spolvera lo schermo con l’obiettivo primario di eliminare eventuali particelle di sporco e lo si pulisce, dopo, con un panno morbido (uno di quelli di cui ci si è muniti preventivamente). Qualora, a seguito di tale operazione, il display risultasse ancora coperto da polvere o macchie, si renderebbe necessaria la preparazione di una soluzione contenente alcool e acqua (in parti uguali) da versare all’interno del misurino (o, in ultima istanza, di un bicchiere).

Solo allora sarà possibile immergere il panno all’interno di questa soluzione, strizzarlo adeguatamente (per rimuovere l’umidità in eccesso) e adoperarlo al fine di pulire il display. Successivamente sarà necessario prendere l’altro panno in microfibra (previsto nel set di cui sopra) per asciugare lo schermo. Soltanto nel momento in cui il televisore sarà completamente asciutto, si potrà riaccenderlo. Se invece si è comprato uno screen cleaner, è sufficiente sostituire la procedura con l’alcool con il prodotto dedicato. Operazioni, come visto, molto semplici e comuni ma allo stesso tempo essenziali per garantire l’integrità del nostro televisore.